Quiz – Informatica Giuridica – M2

Informatica Giuridica
Firma Digitale e Posta Elettronica Certificata – Modulo 2

Questa simulazione contiene SOLO domande TEORICHE
Sono presenti 22 domande nel DataBase

[017] Le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di istituire e pubblicare:

 
 
 
 

[018] Il “Domicilio digitale” e’ definito come

 
 
 
 

[010] Cosa accade a un documento firmato digitalmente se su di esso viene apposta una marca temporale?

 
 
 
 

[007] Quali sono i formati ammessi per la firma digitale?

 
 
 
 

[006] Cosa accade a un documento firmato digitalmente mediante un certificato digitale revocato, scaduto o sospeso?

 
 
 
 

[004] Cosa e’ un certificato digitale?

 
 
 
 

[003] Qual e’ la differenza tra Firma Digitale (FD) e Firma Elettronica Qualificata (FEQ)?

 
 
 
 

[011] La Posta Elettronica Certificata (PEC) consente di:

 
 
 
 

[008] Qual e’ la differenza tra marca temporale e riferimento temporale?

 
 
 
 

[009] Su quale funzione si basa la marcatura temporale?

 
 
 
 

[021] E’ possibile l’invio di una PEC a un indirizzo PEO (Posta Elettronica Ordinaria)?

 
 
 
 

[002] Cosa garantisce l’apposizione della firma digitale su un documento digitale?

 
 
 
 

[012] In relazione alle caratteristiche della PEC

 
 
 
 

[005] In riferimento ai certificatori accreditati, l’AgID

 
 
 
 

[019] Nella PA le comunicazioni mediante PEC

 
 
 
 

[016] Quale caratteristica assumono data e ora di un messaggio inviato per PEC?

 
 
 
 

[013] In quale fase della PEC e’ generata la ricevuta di accettazione?

 
 
 
 

[001] Il regolamento eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) disciplina la materia relativa a:

 
 
 
 

[014] Nella PEC, tutte le comunicazioni risultano

 
 
 
 

[015] Quale caratteristica assume il contenuto di un messaggio inviato per PEC?

 
 
 
 

[022] Attraverso quale strumento e’ possibile verificare mittente e destinatario di un messaggio PEC?

 
 
 
 

[020] I gestori di PEC accreditati

 
 
 
 

Question 1 of 22